Sentenza n. 360/20 Corte d'Appello Penale de L'Aquila
02-03-2020

La Corte d'Appello Penale de L'Aquila, accogliendo con sentenza n. 360/20 l'appello proposto dall'Avv. Alberto Paone, ha riformato la sentenza di condanna di primo grado mandando assolta l'imputata, accusata di reati tributari quale legale rappresentante di una società, asserendo che la cd. "testa di legno", che non abbia effettiva conoscenza dell'attività societaria posta in essere, manca del dolo specifico necessario per la sussistenza del reato di cui all'art. 5 D. Leg.vo 74/2000.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and conditions.

Comments (3)